Ciao a tutti,

vorrei capire se sono io una folle o c’è qualcuno che la pensa come me.

Oggi ero al mare con mio figlio. Non sono una di quelle mamme che vede suo figlio in procinto di beatificazione. So che è una discreta testa di cazzo, ma riesco a spiegarmelo e ad accettarlo con il fatto che ha 10 anni.

A 10 anni si fa anche quello che i genitori, i nonni, gli insegnanti, gli zii e gli adulti in genere ti dicono di non fare.

E mio figlio insieme agli amici oggi al mare giocava a pallone. Sulla riva. Tutti noi genitori abbiamo detto più volte al gruppetto di evitare di giocare, che la spiaggia non è uno stadio e quantomeno di fare piano e con attenzione, per non dare disturbo.

Leggi anche  Dalla sfilata ai fuochi d’artificio: ecco il programma del 97esimo Palio del Golfo

Sono stati abbastanza bravi, ma un paio di volte la palla è arrivata nei pressi di un ombrellone.

La signora, seduta lì, si è alzata e ha fatto una scenataccia. Ha portato la palla al bagnino e poi, strillando verso gli altri ombrelloni, ha accusato i genitori di non saper impartire l’educazione e questo e quell’altro.

Mio figlio, come gli amici, c’è rimasto male. Anche perché, arrivato all’ombrellone, non ha trovato accondiscendenza, ma altre sgridate. La signora, esagerando nei modi, aveva ragione.

Il punto è questo, però. Qualche ora dopo, la signora se ne è andata via insieme al suo cagnolino. Un piccolo animale che sta bravissimo legato all’ombrellone. Andando via, però, ha avvertito una naturale esigenza fisiologica e l’ha sbrigata vicino alla sdraio di altre persone.

Leggi anche  Lettere a Spezzino Vero - "La politica sta tenendo ostaggio un parco, non i cinghiali. Chi ripaga i cittadini?

Il signore, che era seduto lì, gliel’ha fatto notare. Lei ha guardato, ma non ha risposto. Il signore allora ha ribattuto che si sarebbe aspettato più attenzione da una signora che, con la scenata di qualche ora prima, aveva dimostrato di tenere tanto all’educazione.

La signora si è surriscaldata un’altra volta, accusando questo signore, che sebbene sarcastico ha usato molta misura nel proprio rimbrotto, di “odiare gli animali, di essere una pessima persona” e lo ha intimato “ad avere più rispetto degli animali, perché sicuramente sono meglio delle persone”.

Ecco, anche io a volte la penso così: gli animali a volte sono meglio delle persone, perché non dimostrano mal animo. Io mi chiedo, però, chi dimostra tanta attenzione per gli animali come possa comportarsi in certo modo con le persone.

Leggi anche  "Cari spezzini, oggi me ne vado..." - Lettere a Spezzino Vero

I bambini, i ragazzini a volte sono maleducati, altre no: sono semplicemente bambini. Forse dovremmo sforzarci di capirli un po’ di più.

Se ve lo state chiedendo: la cacca l’ha buttata il signore.

Lettera firmata